Calcio: Spadafora propone la trasmissione delle partite di Serie A in chiaro

Il ministro dello sport ha riproposto la visione dei match del campionato italiano su reti free sulle orme dei tedeschi. Ma in Germania, dopo due giornate, si è già concluso questo esperimento

Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora

Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora

Globalsport 25 maggio 2020Globalsport

Per le prime giornate di Bundesliga la Germania ha reso possibile la visione free per i tifosi della liga tedesca.

Su questa scia, in questi giorni è arrivata la proposta di trasmettere le partite in chiaro anche in Italia. Ad avanzarla, nuovamente, è stato il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, che già a marzo aveva richiesto questo tipo di trattamento per il match Juventus-Inter.
Seguire il modello tedesco sarebbe l’ideale se non fosse che in Germania questo esperimento si è già concluso dopo l’ultima giornata giocata (nonché la seconda dopo il lockdown).
Insomma pare che in terra tedesca per rilanciare il campionato sono state trasmesse due giornate di campionato, dopodiché stop. Dal prossimo week-end i tifosi, qual’ora fossero interessati, dovranno munirsi delle piattaforme pay quali Sky, Dazn, Amazon e molte altre.
In Italia si ha la sensazione che il tutto sarebbe molto più difficile da attuare: i canali incaricati di trasmetterle sarebbe Sky Sport News Hd (canale 200 sul satellite e 481 sul digitale terrestre) e Tv8 (canale 8 sul digitale terrestre) occupando così la fascia oraria delle 18,45 (con la flebile speranza sarebbe di allargarsi alle 21,00).
Però i problemi sono tanti. Il mondo del calcio ha dimostrato freddeza di fronte alla proposta.
Va tenuto conto che lo scenario attuale vede in corso una battaglia tra la Lega Serie A e broadcaster sull'ultima rata dei diritti da pagare (220 milioni complessivi) con le parti che non hanno ancora trovato un accordo.
Senza dimenticare che esiste una legge Melandri che andrebbe modificata dal governo per poter mandare il calcio in chiaro (i contratti con Sky, Dazn e Img non peremettono la ritrasmissione in chiaro degli eventi).
Si deve, inoltre, tenere conto che la trasmissione dei match su Tv8, con un cambio di regole in corsa, non potrebbe certo far piacere alla concorrenza free costituita dalla Rai, da Mediaset e La7, ai quali verrebbe tolta l’audience delle loro trasmissioni gravando sulla raccolta pubblicitaria.