Cardinal Ravasi: "la ripresa del calcio è il simbolo del ritorno alla normalità"

L'alto prelato, ai microfoni de "La politica nel pallone" di Gr parlamento, ha inoltre parlato di San Paolo e della sua passione per il pugilato e la corsa

Cardinal Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura

Cardinal Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura

Globalsport 25 maggio 2020Globalsport

Il cardinal Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e capo del dicastero vaticano che si occupa di sport, è oggi intervenuto al programma "La politica nel pallone" di Gr Parlamento.


Il cardinale ha definito il calcio "uno degli sport in assoluto emblema, simbolo: ritorni a essere emblema di ritorno alla vita normale, alla società che s'incontra. Noi ci battiamo sempre, anche con il Cio, perché ci siano anche i grandi valori da proporre. Il calcio ne ha la possibilità, e purtroppo tante volte riflette anche le degenerazioni della società e non solo i valori, pensiamo alla violenza negli stadi, al razzismo, al tifo violento".


L’alto prelato ha poi continuato parlando di S.Paolo e definendolo un vero sportivo: “Bisogna dunque cercare di riportarlo, dopo questo periodo quasi di purificazione, alla sua grande identità iniziale che è l'identità di tutti i grandi sport, a partire dal mondo della classicità. E a partire anche da S.Paolo, che era uno sportivo: nella sua prima lettera ai Corinzi usa una decina di termini tecnici dello sport. Era appassionato di corsa negli stadi e di pugilato".