Parma-Atalanta 1-2: la rimonta della Dea vale il secondo posto

L'Atalanta subisce e va in svantaggio nel primo tempo ma la ribalta nel secondo tempo con Malinovskyi, prima, e Gomez, poi. 98 le reti per i bergamaschi che scavalcano, momentaneamente, l'Inter finendo al 2° posto

L'Atalanta festeggia dopo la vittoria in trsferta contro il Parma

L'Atalanta festeggia dopo la vittoria in trsferta contro il Parma

Globalsport 28 luglio 2020Globalsport

La gara che apre la 37° giornata di campionato di Serie A è quella tra Parma e Atalanta: entrambe le compagini hanno centrato i propri obiettivi stagionali, salvezza per il Parma e qualificazione alla prossima Champions League per la Dea.

L'Atalanta dimostra di essere una vera big rimontando una partita difficilissima: i bergamaschi subiscono durante tutto il primo tempo la forza esplosiva di un Parma in perfette condizioni fisiche e finiscono, addirittura, in svantaggio.
La rete è firmata dal gioiellino, classe 2000, Dejan Kulusevski.
Tuttavia durante il secondo tempo Gasperini dimostra le sue doti da abile stratega inserendo Luis Muriel: il colombiano darà parecchio filo da torcere alla retroguardia emiliana, perfetta almeno fino a quel momento.
Malinovskyi la pareggia e dopo qualche minuto Gomez, con una strepitosa azione personale, la chiude.
La forza dei singoli permette ai nerazzurri di vincere e portarsi al, momentaneo, 2° posto scavalcando l'Inter di Antonio Conte.
Il Parma di D'Aversa accarezza per più di un'ora la possibilità del colpaccio, ma lo vede sfumare a cinque minuti dalla fine della gara. 
Triplice fischio di Pairetto che sancisce la fine di una gara spettacolare sul finale.
Reazione rabbiosa del Parma sul finale che mette l'Atalanta alle corde: Dermaku, servito da Kulusevski, si avventa sulla palla ma sbaglia un gol facile facile da zero metri.




Ancora l'Atalanta: Zapata arriva davanti Sepe ma non segna. L'Atalanta rischia di calare il tris con il colombiano.




Gomez segna il gol del sorpasso: azione personale del Papu che semina i suoi avversari, arriva al limite dell'area di rigore, e scarica in porta mettendola alle spalle di Sepe. L'Atalanta la ribalta. Parma 1, Atalanta 2.




Gran tiro secco di Malinovski su punizione: la barriera si apre e Sepe resta immobile. La Dea la pareggia. Parma 1, Atalanta 1.




Botta e risposta: Kulusevski cerca di entrare in area per battere Gollini ma l'estremo difensore gli sbarra la strada.




Muriel, appena entrato, forza la difesa del Parma e riesce ad arrivare alla conclusione in porta. La palla finisce sull'esterno della rete.




Pairetto fischa ed Inizia la seconda frazione di gara.

Secondo Tempo


Si conclude il Primo Tempo al Tardini. Decide il gol del solito Kulusevski al 43'. Gli uomini di Gasperini dovranno impegnarsi molto di più per ribaltare questa gara.

Vantaggio del Parma: palla in verticale di Gervinho verso Kulusevski che si trova davanti a Gollini e con l'esterno sinistro la mette sul palo più lontano battendo, così, il portiere nerazzurro.




Partita, fino ad ora, a senso unico con i crociati inarrestabili: Caprari, in percussione, semina un avversario e poi calcia in porta. Gollini prontissimo la para.




Terza limpida occasione per il Parma: Kucka riceve palla da Caprari e prova la botta dalla distanza. La palla, però, esce di poco fuori sfiorando la base del palo.



 
Clamoroso palo per Kulusevski che, con un bel destro a giro, batte Gollini ma centra in pieno il legno. Grande azione del gioiellino del club emiliano. Per lui sarebbe stato gol dell'ex.




Porta spalancata per il Parma che sfuma, con Gagliolo, un gol già fatto. Gran parata di Gollini che sbarra la strada al difensore della formazione di casa.




La prima occasione del match è della squadra ospite: al 3' minuto Zapata pesca Freuler in area, con un cross sontuoso, che impatta la sfera ma non la mette dentro. Atalanta subito pericolosa.




Arriva il fischio di Pairetto e la partita può iniziare.

Primo Tempo



Formazioni Ufficiali



Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Dermaku, Bruno Alves, Gagliolo; Kucka, Kurtic, Barillà; Kulusevski, Gervinho, Caprari. All. D'Aversa.



Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Sutalo, Caldara, Palomino; Castagne, de Roon, Freuler, Gosens; Gomez, Pasalic; Zapata. All. Gasperini.