Inaugurato l'auditorium De André: le lacrime di Dori Ghezzi

Dori Ghezzi ha partecipato alla cerimonia di intitolazione dell'Auditorium di Scampia a suo marito, Fabrizio De André: 'Sono strafelice, è un onore'.

Desk2 30 marzo 2016

“È un compleanno tondo il mio, ma tondo davvero. E sono strafelice, letteralmente, di passarlo qui”, lo ha dichiarato Dori Ghezzi che oggi, 30 marzo 2016, ha partecipato all'inaugurazione dell'Auditorium di Scampia intitolato a suo marito, Fabrizio De André.



La cantante, nonché presidente della fondazione dedicata al cantautore scomarso nel 1999, si è comossa più volte durante la cerimonia, soprattutto quando il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha scoperto la targa celebrativa dedicata al grande Faber.



“E’ un onore per me partecipare a questa inaugurazione - ha detto Dori Ghezzi, prendendo la parola -. Sia io che Fabrizio abbiamo sempre avuto un rapporto prediletto con Napoli. Anzi, Fabrizio l’ha considerata come una sua seconda città, in linea diretta con Genova”.



“In questo quartiere c’è tanta sofferenza. Ma, allo stesso tempo, ho visto una grande vitalità e presidi di bellezza e legalità unici, come la palestra di Maddaloni, le numerose associazioni e, naturalmente, questo auditorium”, ha aggiunto. “Da sempre la musica, in particolare quella di Fabrizio, è uno specchio della sofferenza, ma anche una via per il rimedio. L’auditorium è un’ulteriore goccia di speranza in questo luogo multicolore, che mischia dolore e virtù. Spero possa accogliere tanti ragazzi e, soprattutto, le idee e la cura delle mamme di Scampia. È a loro che mi rivolgo principalmente: aiutate questo posto a spiccare il volo”, ha concluso Dori Ghezzi.