Appunti di bellezza: il Rinascimento italiano e quello giapponese

In occasione dei 150 anni dei rapporti diplomatici tra Giappone e Italia, nella Casa della Poesia di Urbino è in preparazione la splendida mostra fotografica di Paola Ghirotti.

A sinistra: Castello di Gifu, particolare sella di Oda Nobunaga. A destra: Urbino, Palazzo Ducale, particolare Cappella del Perdono

A sinistra: Castello di Gifu, particolare sella di Oda Nobunaga. A destra: Urbino, Palazzo Ducale, particolare Cappella del Perdono

globalist 6 ottobre 2016

Un viaggio tra Oriente e Occidente, sulle suggestioni e i riferimenti di due personaggi storici, Federico da Montefeltro, Duca di Urbino, una delle più celebri figure del Rinascimento italiano: raffinato mecenate e abile condottiero e Oda Nobunaga, iniziatore della riunificazione del Paese, Oda è stato un uomo nuovo nella storia del Giappone e forse il più puro rappresentante del Rinascimento giapponese.
In occasione dei 150 anni dei rapporti diplomatici tra Giappone e Italia, nella Casa della Poesia di Urbino, in concomitanza con la mostra “Rinascimento Segreto”, è in preparazione un appuntamento che gli amanti dell'arte, della cultura giapponese e della fotografia aspettano con passione, la mostra fotografica di Paola Ghirotti: le immagini saranno accostamenti di funzione, forma e materie utilizzati in Giappone ed Urbino, ma soprattutto tra i matsuri, le feste tradizionali giapponesi e la festa del Duca. Fanno parte di una lunga ricerca culminata nel 2001 con la personale "Coincidenze, Italia no bi Japan no bi “, tenutasi al Museum of Fine Art di Gifu in Giappone, ricerca che trova la sua evoluzione nella mostra di Urbino, Paola Ghirotti, è membro dell'AISTUGIA, da quasi trenta anni indaga l’ambiente delle tradizioni nipponiche. Nel 1996 ha esposto insieme al fotografo Akimoto Shigeru, presso l’Istituto Giapponese di Cultura di Roma. Nel 2007, ha curato e coordinato il quaderno speciale “Mistero Giappone” della rivista italiana di geopolitica Limes. Ad oggi, risulta essere l’unica fotografa professionista italiana recatasi nel Tohoku poche settimane dopo il disastro del marzo 2011. Per la solidarietà dimostrata verso le popolazioni del Tōhoku colpite dalla tragedia, ha ricevuto un attestato di ringraziamento dall’Ambasciatore del Giappone in Italia.

unGiappone, è il marchio registrato con il quale Paola Ghirotti veicola il suo archivio fotografico, realizzato soprattutto in pellicola, i suoi scritti, i suoi studi e le sue ricerche sulla fotografia.

Sculture in ceramica di Marcello Pucci: le sculture esposte, espressione dell’unione delle tecniche antiche romane delle terre sigillate, con l'essenzialità del gesto giapponese, saranno un omaggio alle esperienze che l’artista ha vissuto in Giappone. 

Un gruppo di studenti dell'ISIA, si occuperà della Ideazione e composizione del layout per la divulgazione della mostra sotto la direzione della fotografa Paola Ghirotti.

Ikebana di Kikuchi Reiko, Kouka

Il legame fra Oriente e Occidente passa anche per l’alta Vallata del Metauro, nelle Marche. A Borgo Pace (PU), infatti, si produce un carbone di legna di alta qualità che viene esportato in Giappone, dove viene utilizzato nella cerimonia del tè. Chi conosce il grande valore assegnato a tutte le componenti che danno forza alla cerimonia giapponese, e nel contempo conosce la faticosa “ritualità” dei carbonai di Borgo Pace, non sarà meravigliato.  

La Chanoyu, la via del tè, verrà proposta da Paola Giovanna Arcangeli  

Conferenze:
Alessia Cerantola: Il Giappone verso i giochi olimpici del 2020;  

Antonio Colombi: Terremoti e Rischio Sismico. Italia e Giappone, due mondi ancora lontani;
La fotografa Paola Ghirotti proporrà le immagini scattate nel 2011, 2012 e 2015 nel Tohoku. 

Paolo Longo: Uno sguardo su Italia, Cina e Giappone;

Simona Primavera: Illusterà la complessa e straordinaria arte del KOBIDO. 

Il Teatro a martello, porterà in scena Nipponica: Saga in giapponese, Gramelot-

 Organizzato da Urbino International Centre, con il Patrocinio e il supporto del Comune di Urbino (Assessorato alla Cultura),
dell'Unione Montana Alta Valle del Metauro e del Consiglio Regionale delle Marche.

La manifestazione ha il patrocinio dell'Istituto Giapponese di Cultura è ufficialmente inserita fra gli eventi che celebrano i 150 anni delle relazioni diplomatiche fra Giappone e Italia.

Per aggiornamenti cliccate qui.

日本の美、ウルビーノの美
Appunti di bellezza: Nippon no bi, Urbino no bi
Urbino, Casa della Poesia
Palazzo Bonaventura Odasi, via Valerio
8 dicembre 2016 - 8 gennaio 2017