Crozza: "Italiani fate figli, trombate"

Il comico genovese: "Le donne non solo fanno figli ma se ne occupano più di noi, si laureano con voti migliori ma trovano meno lavoro. Noi uomini siamo simpatici come la maionese nei mocassini"

La seconda serata di Crozza

La seconda serata di Crozza

globalist 8 febbraio 2017

Dopo il 50% di share della prima serata del festival, Maurizio Crozza si trasforma nel Capo dello Stato Mattarella per dare l'incarico a Conti e de Filippi: "Cari italiani, care Marie, cari Carli, da ieri è ufficiale: voi due avete la maggioranza del paese. Allora ho sciolto le Camere, Gentiloni non l'ho avvertito, tanto lui si adatta, dove lo metti sta, al governo governa, alle finestre fa i vetri".


L'incarico, spiega il comico nei panni del presidente Mattarella, "è di formare un nuovo governo entro sabato: per i ministri fate voi, tanto chiunque, anche Clementino, farebbe meglio di Padoan. Suggerisco solo agli Esteri Al Bano invece di Alfano: cambia una consonante, ma raddoppia la conoscenza dell'inglese".


Poi l'intervento si è fatto più serio.  Durante la sua copertina al Festival di Sanremo, Maurizio Crozza ha spiegato perché gli italiani non fanno più figli: "Un asilo costa come un attico a Dubai, gli orari di lavoro sembrano studiati da erode, la notizia di una donna incinta al nono mese assunta finisce in prima pagina come se Trump limonasse con un messicano. Da noi una donna è in stato interessante e lo Stato è disinteressato alla donna. Perché lo Stato è maschio. Le donne non solo fanno figli ma se ne occupano più di noi, si laureano con voti migliori dei nostri ma trovano meno lavoro e se lo trovano vengono pagate meno. Noi uomini così siamo simpatici come la maionese nei mocassini".