È morto Andrea Pinketts, lo scrittore della Milano noir e grottesca

Da quanto si è appreso, era malato da tempo per un tumore e le sue condizioni si erano aggravate da circa una settimana.

Andrea Pinketts

Andrea Pinketts

globalist 20 dicembre 2018
Lo scrittore e giornalista Andrea G. Pinketts, pseudonimo di Andrea Giovanni Pinchetti, è morto all'hospice dell'ospedale Niguarda di Milano. Aveva 57 anni: era nato il 12 agosto del 1961 nel capoluogo lombardo. Da quanto si è appreso, era malato da tempo per un tumore e le sue condizioni si erano aggravate da circa una settimana.
Personaggio controverso, Pinketts nel suo passato è stato pugile, fotomodello e sporadicamente opinionista televisivo (celebri sono le sue apparizioni fumantine al Maurizio Costanzo Show). La sua scrittura, a metà strada tra il grottesco e il noir, mescolava disordinatamente vari generi ma funzionava proprio per la sua ruvidità, che emrse già quando Pinketts fece parte del gruppo letterario dei Cannibali e contribuì alla scrittura dell'antologia di racconti Gioventù Cannibale.