Sanremo 2019 non decolla, anche Favino e Raffaele senza mordente

Completamente diversi dagli anni precedenti, neanche Bisio riesce a convincere. Gli applausi sono solo per Baglioni

Sanremo

Sanremo

globalist 5 febbraio 2019
È un Festival di Sanremo che non riesce a prendere mordente quello del 2019, il secondo a conduzione e direzione artistica di Claudio Baglioni. Prima il siparietto di Bisio, in cui con una excursus ironico ma neanche tanto si cerca di portare l'argomento migranti ma con leggerezza, sostenendo che "in fondo Baglioni è sempre stato un sovversivo: "passerotto non adare via è una presa di posizione chiarissima: immigrati restate qui. Lo ha detto 30 anni prima che arrivassero, e lui che li ha sobillati. Lui li stava aspettando, accoccolato ad ascoltare il mare".
Ma il peggio doveva ancora arrivare: a essere protagonisti di un medley a dir poco imbarazzante tra vari musical (Bohemian Rapsody, Mary Poppins e Sister Act) sono due star delle scorse edizioni, Virginia Raffaele e Piefrancesco Favino. Lontani dal mordente degli scorsi anni, i due sono stati salutati da applausi fiochi, che quest'anno sono sinceri e vitali solo per Claudio Baglioni.