Il rogo di Pecora Elettrica, Stefano Massini ricorda Goebbles: "I nazisti i libri li bruciavano..."

Nel suo monologo di una settimana fa a Piazzapulita, Stefano Massini aveva parlato di Goebbels e dei roghi nazisti dei libri

Stefano Massini

Stefano Massini

globalist 6 novembre 2019
Il rogo alla Pecora Elettrica non ha ancora un colpevole. Ma che la mano dietro all'incendio sia quella dell'estrema destra fascista è un sospetto molto consolidato. Per questo motivo in molti si stanno mobilitando per mostrare solidarietà alla libreria. E c'è anche chi compie dei paralellismi, come Stefano Massini, che su twitter ha ricordato che proprio lui, una settimana a Piazzapulita, ha parlato di Goebbels e dei roghi nazisti dei libri. 
"Caro Goebbels, ho imparato la lezione: senza passato, senza libri e senza senso critico siamo pronti anche a noi a diventare quello che volevi. Un popolo di imbecilli pronti a gridare in piazza dietro al primo cretino che urla più forte" diceva Massini. 
Un monito da non dimenticare, specie in questi tempi così bui e colmi di pericolosi richiami a un passato pericoloso.