Andrea Pennacchi il leghista veneto: “Aprire tutto senza vincoli come nel far west”

L'artista veneto a Propaganda Live interpreta il Pojana. Che questa volta è contento. E si capisce il perché...

Andrea Pennacchi interpreta il Pojana

Andrea Pennacchi interpreta il Pojana

globalist 8 maggio 2020

Torna Andrea Pennacchi che interpreta il Pojana, ossia il leghista veneto tutto capannone, lavoro, schei e odio che questa volta si frega le mani.
Perché il Poiana (o Pojana) finalmente è contento. Finalmente ha capito che grazie all’emergenza non ci saranno più vincoli. 
Per recuperare il terreno perduto si potrà inquinare, infischiarsene delle regole.

Ossia una pacchia per i leghisti come il Pojana.



“La Fase 2 è un trionfo. Prima dovevamo dare retta a tutti. Ambientalisti, sindacalisti, regole, vincoli. Dovevamo ascoltare anche gli ebeti della decrescita felice. Ma adesso con le borse che vanno giù in picchiata tutti se caga addosso e hanno paura della crisi. E allora riaprire tutto, tornare a lavorare.
Mi piace l'odore di diossina la mattina, odore di ripresa economica”.