Marisa Laurito ricorda Eduardo: "La sua Napoli Milionaria raccontò il dolore di una città"

In esclusiva per Globalist, l'attrice racconta la storica prima di 'Napoli Milionaria' fatta nel dopoguerra al San Carlo. Eduardo De Filippo, che oggi avrebbe compiuto 120 anni. 

Marisa Laurito

Marisa Laurito

globalist 24 maggio 2020
Marisa Laurito racconta a Globalist la storia della storica prima di 'Napoli Milionaria', capolavoro di Eduardo De Filippo, che oggi avrebbe compiuto 120 anni. 
L'attrice parla delle condizioni della Napoli del '45, ancora in piena guerra, della fame e della disperazione che attanagliavano la città. Nessun teatro era disposto a mettere in scena l'opera finché il San Carlo non acconsentì a una rappresentazione di mattina. 
I napoletani non erano mai entrati al San Carlo, che era un teatro riservato agli alleati. Quella mattina, tantissime persone si riversarono nel teatro. Eduardo stesso racconta che mentre recitava era terrorizzato, perché sentiva intorno a sé un silenzio incredibile. Poi, quando pronunciò l'ultima battuta, la famosa 'Ha da passà a nuttata', e calò il sipario, il silenzio fu sostituito da un applauso fragoroso e dalle lacrime di tutti i presenti: "Ero riuscito a raccontare il dolore di tutti" chiosa De Filippo.