Sanremo, il prefetto di Imperia: "Non sono necessarie zone rosse, ma ci sono delle criticità"

Alberto Intini: "Ci saranno ovviamente alcuni punti da attenzionare come gli alberghi dove soggiornano gli artisti, la parte vicino al teatro Ariston"

Sanremo

Sanremo

globalist 8 febbraio 2021
Il prefetto di Imperia, Alberto Intini, al termine di un incontro in prefettura sulle misure anti-Covid da adottare nelle città di Sanremo durante le giornate del festival, ha dichiarato: "Quello che a noi interessa è l'impatto sulla città. Abbiamo quindi individuato quali possono essere alcune criticità ma è un lavoro in itinere e non c'è nulla di deciso. Abbiamo valutato che non sarà necessario emettere provvedimenti drastici come zone rosse, chiusure e via dicendo".
"Ci saranno ovviamente alcuni punti da attenzionare - ha sottolineato il prefetto - come gli alberghi dove soggiornano gli artisti, la parte vicino al teatro Ariston, dove ci sarà il triage con i tamponi dei dipendenti e soprattutto bisognerà valutare i punti dove potrebbero crearsi assembramenti. Lì - ha concluso Intini - le forze di polizia e la municipale di Sanremo faranno in modo di ridurre eventuali afflussi eccessivi".