Sfida alla Sharia con i baci proibiti: arrestata per 'atti osceni' una star iraniana del parkour

Alireza Japalaghy ha pubblicato una serie di foto in cui bacia la sua ragazza sui tetti d Teheran, sfidando la legge islamica

La foto

La foto

Giuseppe Cassarà 
Alireza Japalaghy è una star iraniana del parkour, che ha pubblicato una serie di foto spettacolari in cui bacia la sua ragazza sui tetti di Teheran al tramonto. Ma la bellezza della foto è oscurata dalla Sharia islamica, che in un bacio vede un comportamento osceno, che è costato il carcere ad Alireeza e che ora perseguita la ragazza, accusata di aver violato il codice di abbigliamento della Repubblica islamica, il quale permette alle donne di lasciare scoperti solo volto, mani e piedi.
Le autorità iraniane hanno promesso che la ragazza sarà arrestata presto e c'è da temere per la sorte di entrambi, che hanno osato sfidare con un bacio l'oscurantismo della legge religiosa. 
Alireza può contare su 133mila follower su Instagram e molti stanno protestando, anche se gran parte della solidarietà arriva fuori dall'Iran. Un utente si chiede, ad esempio, se gli attacchi con l'acido gettato sui volti delle donne siano perseguiti in questo modo dall'inflessibile legge islamica. La risposta è no: negli ultimi anni, molte donne sono state sfregiate con l'acido proprio per essersi ribellate all'hijab, ma non è mai avvenuto alcun arresto.