Calenda ancora contro Fca: "Se vuole un prestito garantito non deve distribuire i dividendi"

Il leader di Azione: ""Fca è un'azienda privata e fa quello che gli pare. Ma quando c’è di mezzo un prestito con garanzia pubblica io sono per tenere le carte aperte sul tavolo".

Carlo Calenda

Carlo Calenda

globalist 20 maggio 2020
A differenza da Renzi tutto pro Fca, Calenda insiste: "Fca è un'azienda privata e fa quello che gli pare. Ma quando c’è di mezzo un prestito con garanzia pubblica io sono per tenere le carte aperte sul tavolo. Fca ha la sede fiscale a Londra per ragioni attinenti ai dividendi. Non penso che Fca sia nemica del popolo e nemmeno una onlus che opera per il bene dei lavoratori italiani. Voglio solo un negoziato che non consenta la distribuzione di un dividendo da 5,5 miliardi".
Così Carlo Calenda, leader di Azione, intervenuto a Zapping su Radio Rai1.