Calenda critica Conte: "Mancava la pace nel mondo e avrebbe detto tutto"

Il leader di Azione sulla conferenza stampa del presidente del Consiglio a palazzo Chigi: "Il discorso è di una vacuità assoluta"

Carlo Calenda

Carlo Calenda

globalist 3 giugno 2020
Lui non lo stima e non lo nasconde ''Mancava la pace nel mondo e poi Conte avrebbe detto tutto, il suo pensava il discorso di ringraziamento quando a Miss Mondo dopo l'elezione chiedono cosa auspica per il futuro".
Lo ha detto il leader di Azione, Carlo Calenda, commentando allo "Speciale" di La7 il contenuto della conferenza stampa del presidente del Consiglio a palazzo Chigi.
"Il discorso di Conte è di una vacuità assoluta. L'unica cosa positiva è quando ha detto che ci dobbiamo mettere tutti insieme e fare delle proposte. Questo è ciò che faremo anche fino ad oggi questa cosa il governo non l'ha mai fatta, il governo non ha mai accettato proposte alternative sulle quali non ha mai dato retta nessuno, mettendo la fiducia ogni volta. Non puoi fare un discorso di insediamento come se fossi arrivato ieri promettendo di tutto, perché questo fa un po' ridere", ha concluso Calenda.