L'attacco di Greta Thunberg ai politici mondiali: "Da loro solo belle parole"

La giovane attivista svedese durante un corteo a Bristol ha puntato il dito contro l'establishment mondiale: "Questa è un'emergenza, non è stato fatto nulla".

Greta Thunberg

Greta Thunberg

globalist 28 febbraio 2020

Non le manda a dire come sempre Greta Thunberg ai politici ed amministratori territoriali sparsi per il mondo. La giovane attivista svedese, impegnata quest’oggi in una manifestazione a Bristol in Inghilterra, si è rivolta alla folla di 20 mila persone, lamentando che dall’establishment arrivano solamente “belle parole”.


La Thunberg ha voluto ricordare agli attivisti dei Fridays for Future la gravità della situazione in un breve discorso prima del corteo: "Questa è un'emergenza...e peggiorerà. Tutto ciò è stata completamente ignorata da politici, media e da chi detiene il potere”.


La 17enne svedese ha infine rammentato alla politica le sue responsabilità in merito alla situazione: “"Sostanzialmente, non è stato fatto nulla per fermare la crisi malgrado le belle parole e le promesse dei nostri funzionari eletti". "Non mi farò ridurre al silenzio mentre il mondo va in fiamme”.