Una bella notizia: in un mese ridotto lo smog in Nord Italia

Come in Cina, lo stop alle attività ha provocato un deciso calo dell'inquinamento nel nord Italia

Smog al nord

Smog al nord

globalist 12 marzo 2020

Dopo quasi un mese di restrizioni, zone rosse e chiusure di scuole e attività imposte dal coronavirus, l’inquinamento nel nord Italia è decisamente calato. I livelli di biossido di azoto, un marcatore dell’inquinamento, si sono ridotti chiaramente come mostrano le immagini del satellite Sentinel 5 del programma europeo Copernicus, gestito da Commissione Europea e Agenzia Spaziale Europea (Esa). Le foto sono state pubblicate su Twitter da Santiago Gassò, ricercatore dell’Università di Washington e della Nasa.


Anche in Cina si era registrato un fenomeno simile: gli scienziati della NASA e dell’ESA avevano notato un deciso calo del biossido d’azoto, a seguito della chiusura forzata delle attività lavorative, dei trasporti e delle aggregazioni sociali dovute all’epidemia di COVID-19.