Infiltrati Isis nell'esercito belga: 55 sotto controllo

Secondo l'intelligence di Bruxelles ci sono militari di fede islamica che hanno manifestato una propensione al fanatismo.

Soldati in Belgio

Soldati in Belgio

globalist 14 maggio 2016

Neppure le forze dell'ordine sono immuni al fanatismo religioso. Una sessantina di soldati belgi presentano segni di radicalizzazione e sono sorvegliati dai servizi militari. Lo ha riferito La Libre Belgique riportando la risposta scritta del ministro della difesa, Steven Vandeput, a un parlamentare.


I servizi segreti militari (Sgrs) stanno sorvegliando "circa 60 membri dell'esercito che presentano comportamenti sospetti", e si tratta di 55 soldati e 5 sottoufficiali "identificati come musulmani radicalizzati",ha scritto il ministro Vandeput. I servizi quindi "verificano se le loro idee o comportamenti non infrangono i valori o le missioni dell'esercito", tenendo conto che "la libertà di culto è un diritto fondamentale".


Fino ad oggi nessun soldato è stato definito "estremista", e tutti quelli che a vario titolo hanno ricevuto una sanzione disciplinare sono stati o licenziati o hanno spontaneamente lasciato l'arma.