Villaggio raso al suolo, civili uccisi: a Mishrafa un terribile crimine di guerra turco

Le immagini che i soccorritori curdi hanno diffuso dimostrano come gloi aerei turchi si siano accaniti contro obiettivi civili

Civili curdi feriti nei bombardamenti turchi

Civili curdi feriti nei bombardamenti turchi

globalist 18 ottobre 2019

C’è la tregua, ma intanto si scoprono nuovi crimini di guerra. Così mentre le bombe di Erdogan al momento non esplodono una colona di soccorritori è riuscita ad arrivare in sicurezza al villaggio di Mishrafa vicino alla città di Serekaniye che è stata circondata dalle milizia jihadiste al soldo di Erdogan che hanno cercato invano di espugnarla.


La colonna era diretta a Sani Kani per portare aiuto ai feriti. Ma poi durante il tragitto lo spettacolo che si sono trovati avanti è stato terribile: il villaggio è stato raso al suolo e c’erano 12 corpi di civili morti tra le macerie di un edificio.
Un altro crimine di guerra.


In altre immagini (in fondo) diffuse dai jihadisti filo-turchi di Ahrar al-Sharqiya che le hanno messo una pistola in bocca.






 


La combattente delle Ypg catturata dai jihadisti di Ahrar al-Sharqiya