Megxit, la Regina ha detto sì: Harry e Meghan rimangono reali, ma senza soldi pubblici

La decisione della Regina Elisabetta dopo il summit di oggi con il figlio Carlo e i nipoti William e Harry, in collegamento dal Canada dove si è già trasferito con la moglie Meghan Markle

La regina Elisabetta con Harry e Meghan

La regina Elisabetta con Harry e Meghan

globalist 13 gennaio 2020
È stato un anno lungo e faticoso per Elisabetta II: la ultranovantenne sovrana d'Inghilterra ha visto un governo fallire, Boris Johnson diventare primo ministro, la Brexit farsi una realtà sempre più concreta, senza contare lo scandalo sessuale che ha riguardato suo figlio Andrea, cacciato fuori dalla famiglia reale, e ora, da ultimo, il 'Megxit', come lo ha ribattezzato la stampa britannica: la decisione del principe Harry e della moglie Meghan Markle di trasferirsi in Canada e di uscire dalla famiglia reale. 
Una notizia che non ha precedenti nella storia, così come non aveva precedenti un'americana come Meghan nella famiglia reale. Se all'inizio la stampa inglese era favorevole all'ingresso di questa yankee a Buckingham Palace, sostenendo che avrebbe portato una ventata di novità, con il tempo il difficile carattere della neo-Duchessa ha fatto cambiare decisamente i toni. 
Tra assistenti personali licenziate e strappi al protocollo, l'attrice americana ha dimostrato che il rigido formalismo di corte le stava parecchio stretto. E alla fine, dicono le malelingue, è stata proprio lei a convincere Harry a fare il grande strappo, e il fatto che abbia già firmato un contratto con la Disney fa pensare che in fondo non siamo tanto lontani dalla verità. Ma c'è anche altro: c'è che Harry, memore forse del trattamento che i giornali hanno riservato a sua madre (e, soprattutto, di come è andata a finire), con i paparazzi ha un rapporto pessimo. E non ha esitato a denunciare chi andava a ficcanasare nella sua vita di famiglia. Forse, la decisione di mettere un oceano tra sé e l'amata/odiata Inghilterra, è stata ben condivisa dal secondogenito di Carlo e Diana. 
Ma proprio i due futuri eredi al trono, Carlo e il fratello William, questa svolta non l'hanno accolta benissimo. Tanto che vi si sono opposti con forza, ma l'ultima parola, in casa Windsor, ce l'ha solo la sovrana. Che oggi, anche se a malincuore, ha detto di sì. Ma ad una condizione: Harry e Meghan rimarrano membri della famiglia reale, conservando i loro titoli, ma non potranno usufruire dei soldi pubblici riservati ai membri della famiglia. In altre parole, dovranno cavarsela da soli. Decisione che è in linea con il desiderio della coppia, che ha annunciato che hanno intenzione di lavorare. 
Insomma, la Regina ha dato il suo appoggio, perché "io e la mia famiglia sosteniamo totalmente il loro desiderio di farsi una nuova vita". "Anche se" ha aggiunto nel comunicato, "avremmo preferito che rimanessero pienamente parte della famiglia reale". Chissà cosa pensa davvero, l'imperscrutabile Elisabetta: chissà se dietro questa nota c'è anche il rammarico di una nonna, oltre che di una Regina.