Disegna su una roccia in un parco nazionale cileno: italiana arrestata

La donna ha chiesto pubblicamente scusa ma questo, probabilmente, non le eviterà guai

Parco nazionale Torres del Paine

Parco nazionale Torres del Paine

globalist 19 gennaio 2020
Una turista italiana, la 28enne Elisa Tessuti, è stata arrestata dalla polizia cilena a Puerto Natales. L'accusa per la giovane è quella di "danno d'immagine dell'ambiente naturale": l'italiana ha infatti realizzato un disegno su una roccia del Parco nazionale Torres del Paine, postando poi la foto su Instagram. Proprio dal social le autorità sono risalite a lei, e la 28enne si è presentata alla polizia riconoscendo di essere l'autrice del disegno.

La giovane, che aveva dipinto il mezzo busto di una donna bionda in stato di sublimazione che teneva strette fra le sue braccia le tre Torri del Paine (De Agostini, Central e Monzino), nel frattempo cancellata, aveva anche postato su Instagram le sue profonde scuse per il suo "orrendo gesto". Ricordando di aver utilizzato colori acrilici ad acqua e quindi lavabili, Elisa ha scritto: "Parlerò con la Conaf per scusarmi. Nello stesso tempo chiedo scusa a tutto il Cile per l'orrendo gesto da me realizzato nel Parco. Non ho bisogno di sottolineare di non averlo fatto con cattive intenzioni, ma solo come uno STUPIDO, REALMENTE STUPIDO, disegno fatto in montagna. Per cui chiedo sinceramente scusa".


La polizia ha comunque proceduto all'arresto della turista italiana in attesa che un giudice esamini il caso e determini la pena che, a quanto assicurano i media cileni, potrebbe essere una multa e l'espulsione. Il sovrintendente del Parco, Josè Linnebrink, ha ricordato al quotidiano La Cuarta che dal 2012 sono stati espulsi dalla riserva 87 visitatori, di cui l'11% erano cileni.