Caos sull'idrossiclorochina: uno studio lo definisce inefficace ma l'Oms ha ripreso le sperimentazioni

Si tratta del primo studio clinico controllato, effettuato su 821 pazienti divisi fra somministrazione del farmaco e somministrazione di un placebo

Idrossiclorochina

Idrossiclorochina

globalist 3 giugno 2020
L'idrossiclorochina continua a essere al centro di un grande caos: mentre uno studio pubblicato mercoledì 3 giugno, effettuato in Canada e Usa, ribadisce che la cura sponsorizzata da Donald Trump sia inutile, L'Oms ha annunciato che il trial sul farmaco è ricominciato.
"Come sapete, la scorsa settimana il gruppo esecutivo del trial Solidarity aveva deciso uno stop del braccio con idrossiclorochina dello studio, a causa di preoccupazioni sollevate sulla sicurezza del farmaco", ha ricordato il direttore generale Oms. "Ebbene, dopo la revisione dei dati condotta in questi giorni e sulla base dei dati disponibili sulla mortalità, i membri del comitato hanno raccomandato che non vi siano ragioni per modificare il protocollo del trial. Il comitato per la sicurezza e il monitoraggio dei dati continuerà comunque a monitorare attentamente la sicurezza di tutte le terapie testate nell'ambito dello studio Solidarity". Finora sono stati reclutati "oltre 3500 pazienti in 35 Paesi", ha aggiunto Tedros Adhanom Ghebreyesus.
Per quanto riguarda la studio, è stato effettuato su 821 pazienti divisi fra somministrazione del farmaco e somministrazione di un placebo; lo scopo era sperimentare se l'idroclorochina potesse prevenire l'insorgere della malattia in persone esposte al nuovo Coronavirus. I partecipanti allo studio erano personale sanitario o persone entrate in contatto con familiari ammalati.
"Il messaggio per la popolazione" ha spiegato il primo firmatario dello studio, il dottor David R. Boulware dell'Università del Minnesota, "è che per chi è entrato in contatto con una persona affetta da Covid-19,l'idroclorochina non ha funzioni preventive". Lo studio sarà pubblicato sul New England Journal of medicine.
La ricerca di un farmaco che prevenga lo sviluppo dell'inflazione è di immensa importanza per ridurre il numero dei casi. Il dibattito attorno all'idroclorochina, uno dei molti farmaci esistenti che sono stati sperimentati contro il nuovo Coronavirus nel tentativo di arginare l'emergenza, si è politicizzata dopo l'insistenza di Trump, che ancora domenica scorsa ha annunciato l'invio di due milioni di dosi del medicinale in Brasile come prevenzione per i lavoratori del settore sanitario.