Crisanti replica a Zangrillo: "Troppa euforia, il virus c'è ancora"

Il direttore dell'azienda ospedaliera di Padova: "Spero che tra due mesi Zangrillo non debba pentirsi di aver incoraggiato atteggiamenti poco coerenti”.

Crisanti e Zangrillo

Crisanti e Zangrillo

globalist 1 luglio 2020

Andrea Crisanti ha criticato il collega Alberto Zangrillo, primario del San Raffaele: "Questo senso di euforia ci induce ad abbassare la guardia. Stimo il professor Zangrillo ma spero che tra due mesi non debba pentirsi di aver incoraggiato atteggiamenti poco coerenti”.

Zangrillo ha fatto appello al “buon senso di tutti” e da qui Crisanti ha messo in guardia a non lasciarsi trascinare dall'euforia: "Il virus c'è ancora".
Zangrillo ha replicato subito: “Non posso accettare questa affermazione. Mi sta incolpando di aver detto alla gente ‘liberi tutti’. Non equivochiamo: ho solo riportato la verità. Se poi volete chiudere di nuovo l’Italia fatelo”.