Il Papa giornalista per il Financial Times

Il Papa scrive sul Financial Times. Dopo le gioie di twitter, Benedetto XVI ha scritto un articolo che si intitola: Tempo di impegno nel mondo per i cristiani.

Desk 20 dicembre 2012

{{*ExtraImg_70598_ArtImgCenter_408x261_}}


Il Papa in prima pagina sul Financial Times. Beh, un editorialista da niente eh. Dopo le gioie di twitter, Benedetto XVI ha scritto un articolo per il FT rispondendo a una richiesta della redazione del giornale, che, dopo la pubblicazione del suo libro sull'infanzia di Gesù, ha chiesto un commento di Natale. L'articolo si intitola: "Tempo di impegno nel mondo per i cristiani".



Una nota della sala stampa vaticana spiega: "Nonostante si trattasse di una richiesta insolita il Santo Padre ha accettato con disponibilità". La nota ricorda inoltre la "disponibilità con cui il Papa aveva risposto anche in passato ad alcune richieste fuori del comune". In tutte queste occasioni, spiega la sala stampa vaticana, "si è trattato di occasioni per parlare di Gesù e del suo messaggio ad un ampio uditorio, nei momenti salienti dell'anno liturgico cristiano".



"Alla fine di un anno che ha significato privazioni economiche per molti che cosa possiamo appendere dall'umiltà, dalla povertà, dalla semplicità della scena del presepe?", scrive il Papa. E ancora su Gesù: "Porta speranza a tutti coloro che, come lui stesso, vivono ai margini della società... Porta speranzaa quanti sono vulnerabili nelle mutevoli fortune del mondo precario. Dalla mangiatoia - è la conclusione - Cristo ci chiama a vivere da cittadini del suo regno celeste, un regno che ogni persona di buona volontà può aiutare a costruire qui sulla terra".