Vito Crimi scarica il problema: "La questione di Radio Radicale è competenza di Di Maio"

Il sottosegretario ha parlato in commissione di Vigilanza Rai: “Non c’è attualmente in atto alcun rinnovo della convenzione o intenzione di rinnovarla”

Vito Crimi, sottosegretario con delega all’Editoria

Vito Crimi, sottosegretario con delega all’Editoria

globalist 15 maggio 2019

“La questione di Radio Radicale non è di competenza del dipartimento dell’Informazione e l’Editoria ma del Mise”. Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria, Vito Crimi, nel corso dell’audizione in commissione di Vigilanza Rai.


“Non posso andare a travalicare - ha spiegato Crimi -, per l’argomento specifico bisogna chiedere al ministro dello Sviluppo economico. Naturalmente sono disponibile a rispondere a domande sul tema, non mi sottraggo”.


Crimi ha aggiunto: “Non c’è attualmente in atto alcun rinnovo della convenzione o intenzione di rinnovarla”.