Il Tg2 Salvini aggira la par condicio e fa un marchettone pro-Orban

Per fingere di non violare la par condicio è stata mandata un'inviata in Ungheria per esaltare le virtù e i risultati dell'amico e alleato di Salvini Orban.

Orban e Salvini

Orban e Salvini

globalist 24 maggio 2019
Solo l'altro giorno il Garante delle comunicazioni aveva richiamato il Tg2, quello che a Saxa Rubra tutti chiamano ironicamente il Tg Salvini, per il suo eccessivo e spropositato ossequio verso Capitan Nutella, trattato dal telegiornale del servizio pubblico come Emilio Fede dei bai tempi trattava Berlusconi.
Il problema è che la Rai non è la Padania e alla vigilia delle elezioni uno sbilanciamento così eccessivo per lo spacciatore abusivo di rosari e vangeli non poteva più essere tollerato.
È così di venerdì, a poche ore dal silenzio elettorale (fioccano già che scommesse che l'incapace ministro dell'interno lo violerà approfittando del buco normativo su internet) le truppe nutellate salviniane hanno escogitato un ottimo metodo per aggirare la par condicio e fare un'informazione degna dei Cinegiornali di quando c'era Lui (con la elle maiuscola) in tempi dei quali qualcuno in quelle stanze ha nostalgia.
Così è stata mandata un'inviata in Ungheria per esaltare le virtù e i risultati dell'amico e alleato di Salvini Orban.
Un servizio a senso unico per magnificare l'Ungheria xenofoba, i grandi risultati economici con la flat tax, la disoccupazione che va scomparendo e il muro che tiene lontani i migranti. Il tutto condito con una intervista a un parlamentare di Orban e con i dati economici del ministero ungherese, perfino meno attendibili della crescita economica annunciata dai gialloverdi.
Ovviamente nessun accenno alle leggi liberticide, al fatto che perfino il Ppe stia prendendo le distanze da Orban e nessuna voce all'opposizione e a tutti coloro che stanno scendendo in piazza contro la legge da schiavisti che impone gli straordinari obbligatori e sottopagati.
Che dire? Un bel modo per fare fessa l'Agcom e interpretare il servizio pubblico come un servizietto privato.
Chi può prenda nota e magari alle prossime europee verificare se la par condicio debba essere estesa a livello Ue. Altrimenti domani in ossequio a Zorro qualcuno sfornerà il Tg Le Pen con una spruzzatina di estremisti di destra polacchi.