Airola (M5s) attacca Vespa: "Va cacciato dalla Rai con ignominia"

Il senatore grillino contro il conduttore di Porta a Porta: "Ha favorito Salvini, con uno share di più di 24 mil di telespettatori a pochi giorni dal voto".

Bruno Vespa

Bruno Vespa

globalist 26 gennaio 2020

Un conto è dirlo e un alto è farlo. Ma intanto lo ha detto:

Il senatore del M5s Alberto Airola chiede le dimissioni di Bruno Vespa da Raiuno a causa del monologo elettorale di Matteo Salvini, trasmesso mercoledì nell'intervallo di Juventus-Roma. in un post indirizzato all'ad Rai, Fabrizio Salini.


"Vespa - scrive Airola - ha un contratto da consulente esterno non da giornalista (per prendere più soldi)". Inoltre "la Rai non ci ha ancora detto come è collocato in quanto consulente, probabilmente artista".
Airola poi ricorda che "siamo in par condicio, quindi per lui è vietato ospitare politici, né tantomeno nel contesto della partita".
L'esponente dei 5 stelle non crede alla svista. "Quella che si chiama svista - scrive - denota che, essendo lui un professionista, sapeva benissimo che cosa stava facendo. Quindi è tanto in malafede, quanto arrogante, prendendo in giro la Rai e i telespettatori. Ha favorito Salvini, con uno share di più di 24 mil di telespettatori a pochi giorni dal voto". Perciò, sottolinea ancora, "difficilissimo rimediare al danno in così poco tempo". 
Quindi, conclude Airola, "Vespa va cacciato dalla Rai con ignominia e senza alcun risarcimento.... anzi".