Vergognosa Radio Maria: chiede donazioni ai suoi ascoltatori mentre il Papa invita ad aiutare la Caritas

«Di fronte a decine, centinaia di anziani morti o che purtroppo moriranno, o che solo lo temono, Radio Maria ha subito pensato di speculare sulla paura della morte e questo è inaccettabile» ha fatto sapere L'Abuso.

Radio Maria

Radio Maria

globalist 13 marzo 2020
Difficile a credersi. L'epidemia che costringe in casa tanti anziani deve avere avuto un effetto negativo collaterale per le casse di Radio Maria perché l'emittente cattolica ha mandato messaggi ai suoi ascoltatori per sollecitare bonifici Sepa invece che andare in posta per pagare i bollettini con le donazioni. Il messaggio dello spot diffuso – e subito bersagliato da diverse critiche – contiene l'incoraggiamento ad informarsi attraverso un numero verde messo a disposizione per fare il trasferimento di denaro bancario. Evitando di andare in posta o muoversi di casa.
«Di fronte a decine, centinaia di anziani morti o che purtroppo moriranno, o che solo lo temono, Radio Maria ha subito pensato di speculare sulla paura della morte e questo è inaccettabile» ha fatto sapere l'associazione L'Abuso in una nota. Dalla emittente guidata da padre Livio Fanzaga non sono arrivate repliche di alcuna sorta. La radio che si trova ad Erba è una delle più seguite in Italia perché trasmette rosari a ritmo continuato. Alcuni giorni fa aveva fatto discutere un editoriale di padre Livio in cui metteva in collegamento la pandemia del virus ai castighi divini.