Arbore strizza l'occhio alla solidarietà: "sono un jazzista, secondo voi come la penso sui migranti?"

A margine di un concerto con l'Orchestra Italiana alle Universiadi di Napoli, il musicista afferma: "porti chiusi? Parlerò quando sarà il momento per farlo"

Renzo Arbore

Renzo Arbore

"Io sono un jazzista, come la devo pensare sui migranti?" La domanda retorica la pone Renzo Arbore, che alle Universiadi di Napoli ha appena tenuto un concerto insieme alla sua Orchestra Italiana. Intervistato sul tema, il musicista ha risposto: "Immaginate un po' voi come la devo pensare. Porti chiusi? Parlerò quando sarà il momento"