"Faccia voltare la bimba": ladro avvisa la madre prima della rapina

E' successo in una farmacia di Fucecchio, vicino Firenze. Il malvivente è stato arrestato dai carabinieri

Carabinieri

Carabinieri

globalist 7 giugno 2018

Ladro si, ma premuroso. Un 33enne di Lucca, prima di mettere a segno una rapina in una farmacia, ha invitato la mamma di una bambina di pochi anni a far voltare la piccola per impedirle di guardare cosa stava accadendo.

E' quanto riferito in una nota dai carabinieri della città toscana che hanno arrestato il presunto autore del colpo. Si tratta di Stefano Tangari accusato di aver rapinato mercoledì, non lontano da Altopascio dove è domiciliato, una tabaccheria a Chiesina Uzzanese (Pistoia) e poi a Fucecchio (Firenze) la farmacia.
In entrambi i casi ad agire era stato un uomo armato di pistola automatica, volto coperto dal casco, fuggito a bordo di una moto. La visualizzazione delle immagini della videosorveglianza di uno degli esercizi commerciali avrebbe portato i carabinieri a indirizzare da subito i sospetti nei confronti di Tangari, già noto alle forze dell'ordine.
E' scattata così una perquisizione a casa dell'uomo con l'ausilio anche dell'unità cinofila che ha portato al recupero di abiti che per i carabinieri sarebbero quelli indossati dal rapinatore al momento delle rapine, del casco e di una pistola Beretta automatica cal. 9x21 con 14 cartucce, risultata rubata da un'abitazione a Livorno a luglio scorso.
Trovata anche una moto che così come il casco, hanno spiegato i carabinieri, era stata da poco riverniciata con una bomboletta spray in modo molto grossolano. Recuperata anche una maschera di gomma che l'uomo avrebbe indossato, insieme ad occhiali da sole, per rendersi ancor meno riconoscibile. Il 33enne, all'arrivo dei militari, avrebbe prima tentato la fuga, negato poi ogni responsabilità e infine aiutato i carabinieri a recuperare tutto il materiale pertinente alle due rapine, consegnando anche altre 57 cartucce illegalmente detenute.