Vaccini, bimbi immunodepressi: l'apartheid della ministra Grillo

Classi separate per i piccoli che non possono vaccinarsi e rischiano di morire. Così il governo no vax prova a salvare capre e cavoli. Anzaldi (Pd): Grillo andrebbe radiata dall'Ordine dei medici

La ministra della Salute: Giulia Grillo

La ministra della Salute: Giulia Grillo

globalist 5 agosto 2018

'L'Ordine dei Medici dovrebbe valutare di aprire un'istruttoria nei confronti della ministra Giulia Grillo per eventuali provvedimenti fino alla radiazione. L'avallo dell'emendamento M5s-Lega che elimina l'obbligo di vaccinazione e le parole confusionarie e vergognose di queste ore pronunciate da chi dovrebbe essere la rappresentante della scienza nel Governo e invece è diventata la portabandiera della stregoneria appaiono elementi sufficienti per portare alla sua esclusione dall'Ordine'. E' quanto scrive su facebook il deputato del Pd Michele Anzaldi.


'L'apartheid delle classi per vaccinati - prosegue Anzaldi - rappresenta l'ultima follia di questo governo che mette a rischio la vita dei bambini per allucinanti questioni propagandistiche. Come si fa a prevedere le classi per immunodepressi? Verrà rivista tutta l'edilizia scolastica delle nostre scuole, con bagni separati, ingressi separati, stanze asettiche quando passa il non vaccinato? Ma di che parliamo? Una ministra della Salute che giustifica chi 'sceglie di non vaccinarsi' è una contraddizione in termini'. 'Di fronte alla sordità del governo non soltanto agli appelli dell'Ordine dei Medici, dell'Istituto superiore di Sanità, dei maggiori esperti italiani, ma addirittura anche degli stessi medici che militano nel Movimento 5 stelle e hanno votato in dissenso, insomma di fronte a questa 'pagina infame', come l'ha definita il virologo Burioni, l'unico intervento possibile a questo punto rischia di essere quello della magistratura e della Corte Costituzionale. Intervengano i giudici - conclude il deputato del Pd - a bloccare questa follia che mette a rischio la salute dei più deboli'.