Arezzo, fuga di gas nella sede dell'Archivio di stato: morti due dipendenti

Si sono sentiti male dopo essere andati ad effettuare un controllo in un locale-ripostiglio perché era scattato l'allarme antincendio. Intossicata una terza persona. La procura ha aperto un'inchiesta

Arezzo, fuga di gas nella sede dell'Archivio di stato: morti due dipendenti

Arezzo, fuga di gas nella sede dell'Archivio di stato: morti due dipendenti

globalist 20 settembre 2018

Tragedia all'Archivio di Stato di Arezzo: due dipendenti sono morti a causa di una fuga di gas in un locale della sede in piazza del Commissario, nel centro della città. Una terza persona rimasta intossicata è stata soccorsa dal 118.

L'allarme nella sede dell'Archivio è scattato intorno alle otto, al momento dell'entrata dei dipendenti al lavoro. Sul posto sono subito arrivati polizia, carabinieri, vigili urbani e del fuoco. La zona è stata transennata e l'edificio evacuato.
Da una prima ricostruzione sembra che i due impiegati deceduti siano rimasti intossicati da un gas inodore, l'Argon, sprigionatosi dal sistema antincendio. I due dopo essere andati ad effettuare un controllo in un locale-ripostiglio perché era scattato l'allarme dell'antincendio si sono sentiti male e sono caduti a terra privi di sensi. I soccorritori hanno tentato la rianimazione di uno dei due intossicati direttamente sul posto, mentre l'altro è stato portato al Pronto Soccorso, entrambi comunque dati subito in condizioni gravissime. La conferma della morte arriva quasi subito: troppo gravi le condizioni dei due intossicati per superare la crisi provocata dall'inalazione improvvisa di una grossa quantità di gas.
La procura di Arezzo ha aperto un'inchiesta. La pm incaricata, Laura Taddei, ha effettuato un sopralluogo mentre l'edificio è stato posto sotto sequestro.