Lo sfogo di Tiziana Ferrario: file interminabili per un passaporto mentre si fanno selfie alla Nutella

L'ex giornalista del Tg1: Non serve girare con le felpe della Polizia se non si aiutano i poliziotti a offrire un servizio moderno agli italiani

Tiziana Ferrario

Tiziana Ferrario

globalist 10 gennaio 2019
Uno sfogo durissimo, dopo - evidentemente - una giornata esasperante alla mercé di burocrazia e inefficienza degli appartati.
L’ex giornalista del Tg, Tiziana Ferrario, ha scritto parole durissime.
Vergogna! Dalle 16, e chissà per quanto, sono in attesa in un commissariato di consegnare i documenti per rinnovo passaporto.
Passaporti e permessi di soggiorno insieme.
Vengo da un'altra ora di coda in ufficio postale perché il ministero dell'economia e finanze vuole solo pagamenti allo sportello, non on line.
E' normale nel 2019?
No che non è normale, come non è normale parlare solo di una manciata di migranti, fare selfie alla Nutella, diffondere rancore per aumentare i consensi invece di migliorare i servizi e la qualità della vita per gli italiani.
Non serve girare con le felpe della Polizia se non si aiutano i poliziotti a offrire un servizio moderno agli italiani.
Vergogna!