Israele risponde al fuoco e attacca Gaza sparando razzi

Ieri mattina è stato sparato un razzo da Gaza che ha colpito e dato alle fiamme una casa. Sono rimaste ferite sette persone, tra cui due bambini. Israele nel pomeriggio ha risposto all'attacco

Israele risponde al fuoco e attacca Gaza sparando razzi

Israele risponde al fuoco e attacca Gaza sparando razzi

globalist 26 marzo 2019

Tensione alle stelle in Medio Oriente dopo che un razzo lanciato da Gaza ha colpito una casa a nord est di Tel Aviv, facendo 7 feriti israeliani tra cui due bambini.

L'esercito israeliano - dopo aver richiamato altre truppe e schierato nuovi Iron Dome, il sistema di difesa antimissili - ha risposto dando il via nel tardo pomeriggio di ieri ad attacchi su tutta la Striscia contro obiettivi di Hamas, accusata di essere "responsabile del lancio".
La contro-reazione, in serata, è stata una salva di razzi partiti dalla Striscia verso Sderot e il sud d'Israele, che hanno fatto suonare le sirene di allarme per ore. 


Poi la notizia, data da Hamas, di un accordo raggiunto, grazie all'intervento dell'Egitto, che "e' riuscito a mediare un cessate il fuoco tra la resistenza palestinese e l'occupazione israeliana".
Dopo appena un'ora però, le sirene hanno ripreso a suonare nelle zone di Israele attorno alla striscia. 
La situazione di forte allarme - aperti i rifugi pubblici in molte città israeliane, Tel Aviv compresa - ha indotto il premier Benyamin Netanyahu ad accorciare la sua visita negli Usa e a ritornare in patria subito dopo l'incontro con Donald Trump.
Prima di lasciare Washington, ha incassato il riconoscimento formale americano - siglato dal capo della Casa Bianca - della sovranità di Israele sulle Alture del Golan, occupate dopo la guerra dei Sei giorni.


Ma la mossa americana ha fatto infuriare la Russia e la Siria.
"Minate la pace e violate la sovranità nazionale", ha avvertito il capo della diplomazia russa Serghiei Lavrov parlando al telefono con il segretario di Stato Usa Mike Pompeo.
"Flagrante violazione del diritto internazionale", ha tuonato la Siria, definendo gli Usa "il principale nemico degli arabi". 
Hamas deve sapere che "non esiteremo ad entrare e fare tutti i passi necessari" collegati "ai bisogni di sicurezza di Israele", ha detto il premier Benyamin Netanyahu dopo essere partito da Washington per rientrare in patria.
"Abbiamo dato una risposta molto, molto potente" ad Hamas, ha aggiunto riferito dal suo ufficio. Netanyahu ha detto che appena arrivato in Israele andrà subito al ministero della difesa a Tel Aviv.


Il razzo, dopo le sirene di allarme che hanno portato gli abitanti nei rifugi, è caduto su una casa di Mishmeret, un moshav (fattoria agricola) nella piana di Sharon, a nord est di Tel Aviv, che si trova quasi a ridosso della Cisgiordania.
L'impatto - come mostrano le impressionanti foto e i video - ha semidistrutto l'abitazione e ferito 7 persone: tra questi una ragazzina di 12 anni, un bambino di 3 e un neonato di 18 mesi.
Tutti sono stati ricoverati nell'ospedale di Kfar Saba.
Altre persone sono state curate per attacchi di panico e piccole ferite riportate mentre correvano nei rifugi.
Da quel momento la tensione in Israele è schizzata.