La figlia ribelle del leader del Family day: "Sono separata, per mio padre dovrei finire all'inferno"

Maria Gandolfini è tra coloro che scono scese in piazza per manifestare contro il Congresso Mondiale della famiglia

Massimo Gandolfini

Massimo Gandolfini

globalist 30 marzo 2019
Lei si è ribellata ai diktat tradizionalisti ed è tra coloro che sfileranno contro l’iniziativa organizzata dal padre: "Sono qui a testimoniare che l'amore non ha colore, non ha razza e non ha sesso. A una coppia che si ama veramente, anche se di sesso diverso, perché non si deve dare un figlio? Io mi sono sposata in chiesa come voleva mio padre e mi sono separata. Perché dovrei morire tra le fiamme dell'inferno perché mi sono separata? Perché deve valere solo il matrimonio in chiesa? Io sono contro tutto questo. E' medievale, è una cosa inconcepibile nel 2019".
E' quanto ha detto Maria Gandolfini, figlia di Massimo, il leader del Family Day, spiegando a Radio Capital i motivi della sua presenza tra i manifestanti contro il Congresso Mondiale della famiglia in corso a Verona.