Il sindaco Orlando: "il Salvini di turno non blocchi Sea Eyes, Palermo li può accogliere"

La Sea Eye ha salvato 50 persone alla deriva a poche ore da un Sos inascoltato nel Mediterraneo

Un migrante salvato dalla Sea Eye

Un migrante salvato dalla Sea Eye

globalist 3 aprile 2019

Mentre il ministro della Paura fa i suoi soli proclami elettorali (in Italia i porti sono chiusi) dall’altra parte c’è ragionevolezza.


"A poche ore dalla sparizione di una imbarcazione che aveva lanciato un Sos inascoltato nel Mediterraneo, che fa temere il peggio, la presenza della nave Sea Eye in quella zona è riuscita a salvare 50 vite umane, 50 persone fra cui molti bambini. Mi auguro che nessun Salvini di turno, né in Italia né in Europa, pensi di poter fare campagna elettorale sulla pelle di questi esseri umani. Si indichi subito un porto sicuro a questa imbarcazione e a questi naufraghi. Un porto sicuro che non è certamente in Libia e che se non si trovano velocemente alternative potrebbe essere Palermo".


Lo ha dichiarato Leoluca Orlando, sindaco di Palermo.