Enrico Rossi: "le bugie di Salvini aumentano solo paura e insicurezza"

Lo scrive il Presidente della regione Toscana: "mentre Salvini se la prende con i disperati della Sea Watch gli sbarchi autonomi aumentano"

Salvini

Salvini

globalist 20 giugno 2019
Duro attacco del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi contro Salvini: Rossi ha infatti pubblicato un post su Facebook in cui scrive che "sui profughi, sull'immigrazione e sui porti chiusi Salvini abbaia alla luna, con l'unico risultato di imporre ai derelitti inutili sofferenze fino alla morte; ma continuerà a farlo finché il sistema mediatico lo valorizzerà e finché ciò gli porterà voti. A Lampedusa in 45 approdano sull'isola con un'imbarcazione mentre Salvini fa il duro contro 43 profughi della nave Sea Watch. Gli sbarchi autonomi sono sempre più numerosi e su tutte le coste del Sud Italia".
"Anche la crisi economica catastrofica del Venezuela e le tensioni politiche fanno aumentare gli arrivi in Italia con i voli aerei di coloro che scappano e chiedono asilo da noi. Si legge inoltre che la Germania ci ha rimandato oltre mille profughi ''dublinanti'' sedati e altre migliaia ancora sono stati riammessi dal Ministero dell'Interno - continua Rossi - Salvini aveva promesso che avrebbe rimpatriato più di 500.000 immigrati senza permesso ma per ora non sono solo che qualche migliaio. Lo stesso governo, nessuno ne parla, ha fatto un decreto flussi 2019 che consente, fuori dall'Unione Europea, l'ingresso in Italia di 30.000 persone per motivi di lavoro".
"D'altra parte, l'unico risultato ottenuto dalla propaganda di Salvini è avere aumentato di decine di migliaia il numero dei migranti allo sbando, senza permesso, e aver ridotto le iniziative per l'integrazione facendo licenziare migliaia di persone che lavoravano in questo settore", argomenta il presidente della Toscana.
"Tra il racconto dei fatti, che fa questo governo, e la realtà il divario è sempre più grande ed è ricoperto solo dalla spudoratezza politica di Salvini e della Lega, e dal carattere gregario e subalterno dei suoi alleati del M5Stelle. Eppure in un Paese come il nostro, che registra un calo demografico drammatico, l'immigrazione potrebbe, se affrontata razionalmente, essere un fatto positivo e di crescita. Invece Salvini vuole aumentare la paura e produrre più incertezza e insicurezza - conclude Rossi - Tuttavia, finché la sinistra e il Pd avranno timore ad affrontare il tema immigrazione con proposte precise, è assai probabile che Salvini continui a strumentalizzarlo e a lucrare voti.In che modo affrontare il tema? Consiglio la lettura di un bel libro di Stefano Allievi, Immigrazione. Cambiare tutto, Laterza".