I figli litigano al parco giochi e parte la spedizione punitiva: un papà albanese pestato a sangue

Tre uomini, anche loro albanesi, sono stati arrestati. Il motivo del litigio è che il figlio della vittima e quello di uno degli aggressori avevano litigato per un altalena

Parco giochi

Parco giochi

globalist 11 agosto 2019
Un uomo albanese di 40 anni è stato picchiato a sangue da tre connazionali di 34, 37 e 42 anni che sono stati arrestati a Cairo Montenotte, in provincia di Savona.
Il motivo della spedizione punitiva risale a qualche ora prima, quando l'uomo, poi picchiato, e la moglie del 37enne si trovavano in un parco giochi e i rispettivi figli hanno litigato per chi dovesse salire per primo sull'altalena.
Il giorno dopo l'episodio, i tre arrestati hanno individuato il 40enne in un bar di Carcare e dalle parole sono passati alle mani. Uno di loro lo ha aggredito alle spalle ma è stato sopraffatto e a quel punto gli altri due sono intervenuti colpendolo con calci e pugni, e poi sono scappati. Il papà pestato è stato portato in ospedale con varie ferite, un trauma cranico e la frattura del setto nasale: guarirà in 30 giorni.