Gessica scomparsa da un anno: il padre accusa il traffico di coca tra Favara e Liegi

Intervistato ipotizza che Gessica sia stata utilizzata come corriere.

Gessica Lattuca

Gessica Lattuca

globalist 13 agosto 2019
di Tancredi Omodei 
"Per me Gessica è stata fatta sparire da chi controlla il traffico di cocaina, gente che opera tra Favara e Liegi…". Ad anno dalla misteriosa scomparsa di Gessica Lattuca, madre di 4 figli, con un legame in frantumi a meno di 30 anni, il padre della ragazza fa sua una delle piste battute in questi 12 mesi per recuperare almeno una traccia, una sola traccia di Gessica. E lo fa spiazzando lo stesso legale della famiglia: "Se padre di Gessica sa qualcosa che non ha detto neanche a me, vada dalle autorità giudiziarie e dica quel che sa…".
Intervistato da Agrigentonotizie, ipotizza che Gessica sia stata utilizzata come corriere: "Io ero in carcere - ricorda - ma dal carcere ho saputo che Gessica tre, 4 anni addietro è andata più volte a Liegi...Magari è rimasta stritolata da un gioco più grande...Vittima di uno sgarro...Un debito non pagato...E lei ha pagato per altri…": Il papà di Gessica arriva a ipotizzare l'entità del debito in questo traffico, magari con tanti corrieri come Gessica, magari utilizzando quegli autobus che fanno su e giù tra Sicilia e Belgio.
Per lafamiglia, quella sera del 12 agosto del 2018 Gessica non ebbe un incontro casuale, Gessica è caduta in un tranello: forse volevano farla parlare, forse solo farla sparire per dare un segnale a chi aveva sbagliato. "Per me Gessica è morta tra le dieci e le undici di quella stessa sera …", dice con una sorprendente sicurezza il padre della ragazza favarese scomparsa nel nulla.
Come se sapesse, come se gli fosse arrivata una voce. In questi dodici mesi, in una Favara apparentemente muta, di voci ce ne sono state tante, troppe, alcune solo per depistare. Prostituzione, voce che è diventata accusa per l'ex compagno di Gessica, ad ora unico indiziato. Indiziato con pochi indizi, sarebbe il caso di dire. Prostituzione,ista facile, pista facile, con una bella ragazza bionda che si presta ai malevoli e a chi vuole portare gli investigatori lontano dalla pista giusta.
Chissà, a far sparire nel nulla Gessica ci potrebbero essere più piste, intersecanti, anche droga ed anche prostituzione, giri che richiedono il silenzio, la punizione di chi minaccia il silenzio. Gessica, seppure con alle spalle una lunga vita difficile, restava una ragazza con tante ingenuità, forse una di queste le è stata fatale. Ci sono traffici che non perdonano, soprattutto se traffici su cui la mafia non può non avere voce in capitolo. In chiesa, nella messa per ricordare Gessica, il parroco ha richiamato i cittadini ad aver coscienza, ad aiutare la via verso la verità.
E un anno dopo Favara vive una nuova estate tra tante ombre e qualche tagliente luce, come quelle dei sette cortili della Farm, diventata in pochi anni, laboratorio culturale d'eccellenza, richiamo per tanti giovani artisti di ogni parte dle mondo. Gessica è rimasta incastrata tra le ombre, per lei, niente luci, futuro.