Quindicenne promessa del calcio muore a Taranto di cancro

Alessio Romanazzi aveva 13 anni quando gli fu diagnosticata la leucemia

Alessio Romanazzi

Alessio Romanazzi

globalist 28 agosto 2019


Soli 15 anni, tifava Milan, amava giocare a calcio e chi lo seguiva è certo che avrebbe fatto grandi cose sul campo. Alessio Romanazzi se ne è andato prima di vedere cosa gli avrebbe riservato il futuro, morto a Taranto per una leucemia, diagnosticata quando di anni ne aveva 13. A 9 anni, orfano di madre, con suo fratello gemello aveva iniziato a giocare a calcio in quella che poi diventò la New Team di Leonzio Sgobba.
Si legge su Repubblica:



“Alessio era un bambino dolce, che sorrideva alla vita, nonostante le tante difficoltà”, racconta Sgobba, “Un giorno in allenamento vidi che aveva un gonfiore al collo e lui mi disse che era una puntura di zanzara. Purtroppo, però, non era così, era il sintomo della malattia”.