Arriva una nuova App progettata in Vaticano: il rosario digitale per pregare per la pace nel mondo

È stato presentato ieri in Vaticano Click to Pray eRosary, un nuovo strumento elettronico, connesso a una app, che permette di recitare la tradizionale preghiera mariana con modalità innovative e adatte ai giovani.

Click to Pray eRosary

Click to Pray eRosary

globalist 16 ottobre 2019
Un rosario digitale per pregare per la pace nel mondo, che dimostra, tra l’altro, come “le moderne tecnologie possono essere di supporto alla preghiera”. È stato presentato ieri in Vaticano Click to Pray eRosary(per la Pace nel Mondo), un nuovo strumento elettronico, connesso a una app, che permette di recitare la tradizionale preghiera mariana con modalità innovative e adatte ai giovani.
“La prima domanda che possiamo porci è perché lanciare oggi, nel Mese Missionario straordinario, uno strumento per pregare il rosario per la pace nel mondo - ha detto in un meeting point con i giornalisti il gesuita francese Frederic Fornos, direttore internazionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa -.
Santa Teresa d’Avila diceva che la preghiera è il cuore della missione della Chiesa. E Papa Francesco a Panama ha chiesto ai giovani di pregare per la pace nel mondo, tramite la rete Mondiale di Preghiera. E ha ricordato tante volte che il nostro mondo ha bisogno di pace. C’è tanta crudeltà e violenza, e la pace è al centro della missione dei seguaci di Cristo”.
“Il rosario è una preghiera semplice, umile come Maria e il suo figlio - ha osservato padre Fornos -. È una preghiera popolare, non abbastanza conosciuta, e a volte disprezzata perché vista come una ripetizione meccanica. Ma questa preghiera avvicina il nostro cuore al cuore di Gesù. Avvicina al Vangelo, con i misteri gaudiosi, dolorosi, gloriosi. È come un cammino del cuore che ci trasforma e ci apre agli altri: una missione di compassione per il mondo. Allora in questo mese chiediamo di pregare il rosario per la missione della Chiesa a favore della pace”. Secondo Fornos, “ci sono molte modalità. Questa è una nuova proposta”. Ecco quindi il gadget digitale del Click To Pray eRosary, un dispositivo interattivo, “intelligente” che funziona attraverso un’applicazione, e serve per imparare a pregare il rosario. Può essere utilizzato come bracciale e si attiva facendo il segno della croce. È sincronizzato con un’applicazione gratuita con lo stesso nome, che permette di accedere a un’audioguida, immagini esclusive e contenuti personalizzati sulla preghiera del rosario.
Fisicamente, il dispositivo è costituito da dieci grani del rosario consecutivi, realizzati con ematite e agata nera, e da una croce intelligente che memorizza tutti i dati tecnologici connessi all’applicazione. Una volta attivato, l’utente ha la possibilità di scegliere tra pregare il rosario standard (tradizionale), un rosario contemplativo e diversi tipi di rosari tematici che saranno aggiornati ogni anno (di volta in volta per i giovani, per i migranti e i rifugiati, la Laudato sì, le missioni, ecc.). Una volta che l’utente inizia a pregare, il rosario intelligente mostra la sua progressione mentre avanza sui diversi misteri e tiene traccia di ogni rosario pregato. “Pensiamo di proporre una delle migliore tradizioni spirituali della Chiesa con le migliori tecnologie attuali”, ha commentato padre Fornos, “la preghiera di sempre con le tecnologie digitali”.