Il Comune di Bologna ha rimosso la targa in memoria di Lorenzo 'Tekoser' Orsetti

Lo ha comunicato sul suo blog Giap il collettivo Wu Ming: "Il nome di Orso lo si è voluto rimuovere ed è stato rimosso, senza alcuna remora". 

Lorenzo Orsetti

Lorenzo Orsetti

globalist 31 gennaio 2020

Il collettivo Wu Ming Foundation ha annunciato sul suo sito che il Comune di Bologna ha rimosso la targa intitolata a Lorenzo Orsetti, il foreign fighter italiano morto ucciso dall'Isis in Siria. 

La targa era stata apposta lo scorso 7 novembre dal 'collettivo di collettivi' Resistenze in Cirenaica all'ingresso di un giardino pubblico ancora senza nome. 
Come scrive Wu Ming, "La targa in memoria di Orso sarebbe potuta rimanere, perché no? Tanti luoghi delle nostre città hanno un nome ufficioso e uno ufficiale, coesistenti e mai confusi l’uno con l’altro. Tantopiù che parliamo di un giardino pubblico, senza numeri civici, dove non poteva sorgere alcun equivoco o disguido. E invece no, il nome di Orso lo si è voluto rimuovere ed è stato rimosso, senza alcuna remora".