Molestie sessuali, denunciato il Generale del Carnevale di Ivrea

Alberto Bombonato accusato di avances nei confronti di una vivandiera che si è rivolta ai carabinieri. La fondazione lo ha rimesso dall'incarico

Alberto Bombonato, Generale del Carnevale di Ivrea

Alberto Bombonato, Generale del Carnevale di Ivrea

globalist 4 febbraio 2020
Una brutta storia mentre si avvicina il Carnevale: i carabinieri di Ivrea hanno aperto un'indagine sulle molestie che Alberto Bombonato, Generale del Carnevale 2020, avrebbe indirizzato ad una vivandiera che, in virtù di quelle avances, si è poi dimessa dal ruolo.
La donna ha presentato una denuncia ai militari dell'Arma.
Si tratterebbe di molestie telefoniche, relative ad alcuni messaggi privati molto spinti che il Generale avrebbe inviato alla donna. Subito dopo la Fondazione dello storico carnevale ha rimosso Bombonato dall'incarico.
Prima di sporgere denuncia per molestie, la donna si è dimessa da vivandiera del Carnevale. 
Bombonato, che quest'anno avrebbe vestito i panni del personaggio maschile più importante del carnevale eporediese, avrebbe tempestato per un paio di settimane la vivandiera, invitandola a prendere dei caffè. I messaggi, inviati privatamente attraverso Whatsapp, anche di fronte ai rifiuti della donna, si sarebbero fatti sempre più espliciti.
Alla bufera sulla manifestazione seguono le polemiche politiche contro l'amministrazione di centrodestra che controlla la Fondazione: "La scelta dei personaggi spetta alla Fondazione e di queste scelte deve render conto - dicono dal Pd eporediese - appare ormai evidente che questa gestione risulta non essere all'altezza di governare una manifestazione importante e complessa come quella del Carnevale di Ivrea".