Conte alza i toni con Renzi: "I ricatti non sono accettati da nessuno"

Il presidente del Consiglio ha risposto a Italia Viva in merito alla loro posizione all'interno della maggioranza sulla riforma della prescrizione

Conte

Conte

globalist 13 febbraio 2020

Giuseppe Conte attacca Italia Viva. Il presidente del Consiglio in merito alla disputa in seno al suo governo per la riforma della prescrizione è intervenuto contro il partito di Matteo Renzi a margine del 73esimo anniversario della fondazione dell'Unione cristiana imprenditori e dirigenti.


Il premier ha rimarcato di non volersi piegare a nessuna forma di compromesso forzato: “I ricatti qui non sono accettati da nessuno. Italia Viva è venuta in Parlamento, anche se era seduta in un'altra sfera dell'emiciclo, e ci hanno dato la Fiducia perché hanno chiesto si lavorasse per la crescita economica, lo sviluppo sostenibile''.


Conte ha poi, riferendosi sempre a Iv, invitato al raggiungimento di una convergenza tra i vari membri del governo, per il raggiungimento degli obiettivi della maggioranza: Abbiamo un impegno gravoso, la produzione industriale ha segnalato un calo ecco per lavorare In quella direzione il clima non può essere quello. Occorre Lavorare In modo costruttivo e mettere da parte Esigenze di smarcamenti politici, occorre predisporsi a trovare una mediazione. La mediazione non può essere che se ho una posizione mi ritengo l'alfiere del garantismo, è una posizione un po' irragionevole''.