Borgetto, inservienti del municipio scoprono microcamera nel bagno delle donne.

Il materiale contenuto nella memoria adesso è a vaglio degli inquirenti. Il sindaco del paese: "Costernati, escludo siano stati i nostri dipendenti"

Immagine di una telecamera nascosta

Immagine di una telecamera nascosta

globalist 14 febbraio 2020

È un caso disdicevole quello che è accaduto a Borgetto, piccolo comune in provincia di Palermo. Nel municipio del Comune è stata infatti trovata una microcamera nascosta nei bagni femminili. A fare la scoperta sono state le addette alla pulizia dell’edificio, che hanno immediatamente chiamato i carabinieri.


I dodici file contenuti nella memoria interna adesso sono osservazione dei militari di Partinico, che sono titolari dell’indagine e che cercheranno di scoprire chi è stato l’artefice di quello che con ogni probabilità è un caso di voyeurismo.


Nel frattempo Il sindaco del paese  Luigi Garofalo si è espresso in merito alla vicenda: “Siamo costernati per quanto successo. Aspettiamo l'esito delle indagini, però mi sento di escludere che sia stato un dipendente comunale a installare la telecamera. Conosco la serietà dei lavoratori del Comune e posso escludere che ci sia una mano interna. È vero che il bagno era utilizzato dalle dipendenti del municipio, ma qualcuno dall'esterno potrebbe avere avuto la possibilità di accedere".