La confessione di De Sica: "Aggredito da Verdone perché uscivo con sua sorella"

L'attore romano ha raccontato che il cognato non vedeva di buon occhio la relazione tra lui e la sorella Silvia.

Carlo Verdone e Christian De Sica

Carlo Verdone e Christian De Sica

globalist 20 febbraio 2020

Durante la trasmissione radiofonica di Radio2 “Non è un Paese per Giovani” Christian De Sica ha raccontato un aneddoto che lo lega a Carlo Verdone, suo collega nonché cognato in quanto fratello della moglie Silvia.


Sebbene abbiano condiviso spesso il set e siano legati a livello familiare i rapporti tra i due non sono stati sempre idilliaci a causa dell’iperprotettività di Verdone nei confronti della sorella: “Una volta mi sono scontrato con Carlo Verdone, che è anche mio cognato, davanti a casa mia. Lui dice che mi ha menato, invece ci siamo solo strattonati, lui ce l'aveva con me perché uscivo con sua sorella".


De Sica ha puntualizzato che lo screzio era legato solo a questioni familiari: “Mi diceva: ‘tu sei un puttaniere, esci con mia sorella che ha la coda di cavallo, è piccola!’. Quindi erano solo fatti familiari, non c'era nulla di professionale. Sul set io seguo la regola di Alberto Sordi: bacia e abbraccia tutti, pure se ti sta sulle palle".