Muore per Coronavirus Ivo Cilesi: era un massimo esperto nella lotta all'Alzheimer

Cilesi è morto a Parma, dove era ricoverato in seguito a una crisi respiratoria ed essere risultato positivo al Coronavirus

Ivo Cilesi

Ivo Cilesi

globalist 3 marzo 2020
Il medico Ivo Cilesi è morto a 61 anni all'ospedale di Parma, dopo essere risultato positivo al Coronavirus. Era stato ricoverato per una crisi respiratoria mentre si trovava a Salsomaggiore Terme. Cilesi era tra i massimi esperti nella lotto all'Alzheimer ed era stato l'ideatore di due terapie rivoluzionarie, la Doll Therapy e la terapia del viaggio. 
Originario di Genova, il suo metodo più conosciuto, la terapia della bambola, si era sempre più diffuso nel mondo dopo la sperimentazione e le prime applicazioni al centro Alzheimer di Gazzaniga.

Cilesi si era laureato in Pedagogia a Genova ed era divenuto psicopedagogista e musico-terapeuta con specializzazione al Royal Hospital di Londra.  


La sua scomparsa ha colpito profondamente le migliaia di centri non solo in Italia in cui aveva insegnato come fronteggiare l'Alzheimer e la demenza senile con un approccio non basato sui farmaci ma esaltando l'empatia tra i malati e chi se ne prende cura a cominciare dai familiari. Migliaia anche i volontari formati nei suoi corsi e nei suoi seminari: tutti gli hanno sempre ricosciuto una profonda umanità.


Sono in corso accertamenti su eventuali patologie del medico, morto nella notte di domenica. La compagna è in quarantena.