Fratoianni contro Renzi: "Riaprire le scuole? Apprendista stregone irresponsabile"

Il parlamentare di Sinistra Italiana-Leu: "Non sa che se si fossero chiuse le fabbriche nel Nord qualche settimana prima avremmo avuto forse degli sviluppi diversi nella diffusione del contagio?"

Nicola Fratoianni

Nicola Fratoianni

globalist 28 marzo 2020
I due Matteo sempre nell’occhio del ciclone. Tutti e due che aspettano l’occasione per far cadere il governo Conte versione giallorossa. Il primo in calo nei sondaggi, il secondo in cerca di maggiore visibilità visto che Italia Viva non sembra decollare.
E ora l’ex rottamatore è al centro della polemica: "Vedo che Renzi propone di riaprire scuole e imprese prima di Pasqua. Su quale base scientifica lo fa?" Lo ha dichiarato Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu.
"Davvero non ci si rende conto ad esempio - prosegue l’esponente di Leu - che se si fossero chiuse le fabbriche nel Nord qualche settimana prima avremmo avuto forse degli sviluppi diversi nella diffusione del contagio? Francamente credo che non abbiamo bisogno di apprendisti stregoni irresponsabili. Prima si sconfigge il virus e prima sarà possibile tornare alle nostre vite."
"Tutto il resto in questo momento crea soltanto confusione - continua Fratoianni - e rischia di indebolire gli sforzi straordinari che gli italiani stanno facendo". "Tutti, a partire dal mondo della politica e delle istituzioni, dovremmo fare tesoro e prendere a modello il senso della misura e della serietà che ci viene del Capo dello Stato nell’affrontare questa fase terribile per la vita del Paese", ha concluso Nicola Fratoianni.