Tutta la famiglia colpita dal virus, i fratellini rimangono soli: "adottati" da tutto il paese

La nonna dei bambini, 80 anni, è morta giovedì scorso nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Arezzo. La mamma, un’operatrice sanitaria, è ricoverata, ma le sue condizioni sono buone.

Montevarchi

Montevarchi

globalist 28 marzo 2020
Il papà non c'è, la nonna è morta per il Coronavirus e la mamma è ricoverata in Malattie Infettive all'ospedale di Arezzo. E due fratellini sono rimasti soli, senza nessuno che si prendesse cura di loro. Per fortuna, l'intero paese di Montevarchi si è mobilitato per dare loro una mano, 'adottando' i due fratelli. Amici, parenti e parrocchiani portano loro da mangiare, mentre il sindaco Silvia Chiassai è stato nominato tutore. Lo riporta La Nazione. 
La nonna dei bambini, 80 anni, è morta giovedì scorso nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Arezzo. La mamma, un’operatrice sanitaria, è ricoverata, ma le sue condizioni sono buone. I fratellini, infatti, mantengono costantemente, attraverso delle videochiamate, i contatti con lei.
I parenti, gli amici, la parrocchia, i volontari e il Comune si sono attivati subito per aiutare i piccoli. Un camper è parcheggiato nel giardino della casa dei fratellini h24, con un volontario a turno all'interno, per dare loro supporto in caso di emergenza. I bambini hanno anche a disposizione un numero di telefono attivo a qualsiasi ora.
Per quanto riguarda il cibo, un volontario porta loro delle pietanze pronte, lasciandole sulla soglia della porta. Nelle prossime ore, i fratellini saranno sottoposti al tampone, anche se stanno bene e non presentano sintomi.