Mascherine a 50 cent? I farmacisti smentiscono il governo: "Solo bugie, fortunato chi le trova"

Il servizio di Piazzapulita svela anche che non è stata rimossa l'Iva quindi il prezzo sarebbe 61 centesimi e non 50

Mascherine

Mascherine

globalist 7 maggio 2020

Mascherine a 50 centesimi, aveva promesso Conte. Ma la realtà è ben diversa, e la racconta un breve servizio di Piazzapulita in cui la giornalista Caterina Orlandi si reca in diverse farmacie per chiedere le famose mascherine chirurgiche. 

Un'impresa disperata: o non sono proprio disponibili ("La televisione dice un sacco di bugie, è uno scandalo, dai grossisti non se ne trova neanche mezza" spiega un farmacista), oppure i farmacisti si rifiutano di venderne troppe tutte insieme. Infatti spiega una di loro: "Io una mascherina te la posso pure regalare, ma una sola, non posso dartene 100 a 50 centesimi, perché se no poi finiscono. E trovarne è difficile, è già successo a febbraio. E chi ne compra tante a 50 centesimi poi se le rivende a 1,50".
"Il Governo dice ad alta voce 'mascherine a 50 centesimi', ma a bassa voce 'più Iva'. L'Iva non è stata ancora rimossa, quindi sono 61 centesimi, non 50" spiega un'altra. E ancora: "Hanno abbassato troppo il prezzo, e i fornitori pur di non rimetterci non le vendono". E quando la giornalista prova a ribattere che il Governo ha assicurato un rimborso, il negoziante alza le mani: "Eh, ci sono anche persone che ancora aspettano la cassa integrazione...".